-

giovedì 25 ottobre 2012

Scusa.. sai cos’è un Reset Leader?

 

Ormai siamo dentro ad una crisi finanziaria globale, iniziata nel ormai lontano 2008, ma che non sembra dare segnali di ripresa, almeno in quello che è il mercato italiano. La conseguente perdita di liquidità ha creato un enorme problema nel nostro settore, quello delle ASD e delle palestre, ed ha aumentato la necessità di conoscenza e sviluppo di nuovi servizi innovativi.

Le Associazioni sportive, le palestre, i fitness club, ora competono in un mercato con sempre meno disponibilità economica e questo nuovo ambiente sta spingendo il settore verso una direzione nuova, quella della maggiore responsabilità e formazione specifica.

Signori.. ma dov’è la Leadership?

Recenti ricerche in materia di organizzazioni non profit hanno evidenziato un deficit nella capacità di leadership, imputabile al fatto che, negli ultimi anni, questi argomenti sono stati spesso sottovalutati e poco affrontati nei percorsi di formazione delle aziende sportive, privilegiando, la dove la formazione veniva programmata, percorsi esclusivamente di natura tecnica. Ma le organizzazioni non profit hanno il bisogno di costruire la loro capacità di leadership e migliorare la loro pianificazione e organizzazione aziendale. È assai evidente che molti manager e gestori di impianti sportivi hanno difficoltà a costruire un piano strategico dell'organizzazione, che preveda azioni di intervento su più fronti (organizzazione, marketing, management) con evidente difficoltà nel mostrare un cambiamento che sia sinonimo di volontà di reagire e stimolo per l’intera azienda.

Ripartire in questo settore si può, ma dipende dalla volontà (voglia!) dei manager di mettersi seriamente in discussione.

Il Reset Leader

Proviamo, dapprima, a staccarci dalla definizione più classica e obsoleta di leader, la quale non sortiva nessun effetto tempo addietro, figuriamoci in questa fase di crisi estrema; cerchiamo, invece, di costruire e sviluppare una nuova forma di leadership avanguardista e innovativa, che susciti entusiasmo e stimoli tutti gli stakeholder coinvolti, focalizzando l’attenzione soprattutto sui nostri collaboratori; proviamo a diventare dei Reset Leader! Questa nuova forma di leadership mostra in maniera semplice ma evidente quale sia il primo fondamentale compito di un Reset Leader: cancella il passato e concentrati nella gestione e promozione del cambiamento!

Oggi, i nostri collaboratori nutrono il bisogno di un segnale forte e convincente, che arrivi da un manager che per primo affronti il cambiamento, dimostrando la volontà di acquisire le dovute conoscenze e competenze imprenditoriali necessarie, abbandonando le vecchie convinzioni e modalità lavorative, solo allora, i nostri collaboratori si affideranno ad esso, in una sorta di ritorno alla fanciullezza dove il manager riveste il ruolo di padre “gigante” che dona sicurezza e serenità ai propri collaboratori, infanti in via di sviluppo.

Qualcuno disse: Sii creativo, ebbene, nei momenti di crisi chi è stato creativo ha fatto sempre la differenza!

 

N.B: Reset Leader è un termine coniato dal sottoscritto che rappresenta le mie idee e i miei personali studi sulla Leadership!

 

di Antonio Lombardi

Nessun commento:

Posta un commento