-

lunedì 19 settembre 2011

netwell: Come il clima aziendale può influenzare i risultati della tua azienda.

Nel girovagare per le palestre e i centri sportivi come consulente sportivo o nelle varie sedute di formazione, ho spesso avuto la possibilità di valutare lo stato di salute delle strutture anche in base a ciò che osservavo a livello di clima aziendale.

Ora è necessario fare una premessa e spiegare che cosa intendiamo per clima aziendale.

Il clima aziendale è una sorta di atmosfera respirabile ogni giorno all’interno di uffici, sale di lavoro, luoghi di contatto costruita dalla comunicazione e dai comportamenti delle parti in causa; nello specifico dei club sportivi l’atmosfera è respirabile all’interno di sale corsi, reception, bar e soprattutto spogliatoi. L’atmosfera ovviamente è creata dai collaboratori, dai dipendenti, dai responsabili, dai proprietari e ovviamente anche dai clienti.

Ogni qualvolta queste figure interagiscono tra loro da un punto di vista comunicativo, sia a carattere lavorativo che extra lavorativo, tendono ad emettere dei chiari segnali a dir poco inequivocabili, che stabiliscono la purezza o meno dell’atmosfera che li circonda e quindi lo stato di salute del clima aziendale.

A questo punto è facile intuire come, il risultato dell’azienda dipenda anche dalla qualità della comunicazione tra i vari ruoli coinvolti, ciò è evidente quando si osservano certe risposte fornite ai clienti al desk, piuttosto che al malcapitato utente che chiede informazioni al telefono; ed ancora scrutando la “qualità erogata” in una accoglienza di un prospect o nell’ interazione tra istruttori di sala e clienti frequentanti; ma i casi più complessi, haimè, coinvolgono proprietà e collaboratori dove la natura della comunicazione è spesso a senso unico, ricca di messaggi non verbali particolarmente lampanti agli occhi attenti di chi sa captarli.

Leadership sbagliate, sottomissione, richieste disattese, insofferenza, superficialità, personalismi, pettegolezzi, e tanto ancora, che un libro non basterebbe per descrivere il cocktail di macroscopici errori che contribuiscono ad abbattere ancora di più il clima aziendale.

La maggior parte delle aziende che vivono tale situazione hanno la percezione di un clima sgradevole e problematico perché lo subiscono quotidianamente ma, purtroppo, non hanno gli strumenti necessari per modificare lo stato delle cose, perdipiù relegando gli screzzi, i diverbi o i semplici malumori a cause personali.

Ancora peggio stanno invece coloro che questa percezione non l’hanno e che, quindi, attribuiscono i loro insuccessi ad altre cause, giustificando l’insuccesso con fattori quali il mercato, la crisi e la mancanza di denaro.

Credo che un attenta riflessione sull’importanza del clima aziendale sia doverosa, per chi vorrebbe ottenere dalla propria azienda i legittimi risultati economici; considerando che l’attuale difficoltà del mercato, come già più volte sottolineato in altri articoli, è anche frutto di una lunga serie di errori manageriali dovuti a carenza di cultura aziendale e scarse capacità imprenditoriali, che hanno portato a trascurare un fattore fondamentale come il CLIMA AZIENDALE!

Antonio Lombardi

Nessun commento:

Posta un commento