-

sabato 13 agosto 2011

PERCORSO FORMATIVO MANAGERIALE


In passato le qualità principali di un buon imprenditore erano intuito, grinta e capacità imprenditoriali. Poi i tempi sono cambiati. Le capacità di informarsi e acquisire nuove competenze hanno ribaltato il modo di gestire l'azienda. Se non si fa strada spesso dipende da competenze che non solo non si hanno ma si è anche all'oscuro della loro importanza.

Il PERCORSO FORMATIVO MANAGERIALE si pone l’obiettivo di formare i gestori, proprietari e responsabili dei club fitness e delle società sportive. Il percorso è costituito da sei distinte sessioni di formazione, proposte congiuntamente al fine di soddisfare il fabbisogno formativo delle persone che operano nella Direzione Sportiva.
https://www.facebook.com/netwell.antoniolombardi

Ecco di seguito le sei tappe:
  1. AUTOCONSAPEVOLEZZA delle competenze! 
  2. COMPRENSIONE del proprio ruolo!
  3. COMUNICAZIONE e gestione delle relazioni!
  4. SVILUPPO e CRESCITA dei collaboratori e del clima aziendale!
  5. DECISIONI manageriali!
  6. OTTIMIZZAZIONE del tempo!
L'iniziativa si caratterizza per una didattica che affianca alle tradizionali sessioni di aula, numerose esercitazioni e simulazioni aziendali, al fine di condividere attraverso la reale applicazione le potenzialità degli strumenti proposti.

Le esercitazioni mirano a creare e sviluppare le capacità e competenze manageriali, accrescendo la propria leadership e sviluppando dei programmi di miglioramento per tutto il personale, i quali, prendono il via dall’ ottimizzazione del clima aziendale.

I partecipanti potranno, inoltre, scegliere di integrare l’attività formativa con un progetto di coaching aziendale da svolgersi direttamente in azienda.
Il progetto sul campo si pone l’obiettivo di implementare in azienda gli strumenti condivisi durante le attività in aula. Questa attività di lavoro permette di:
  • contestualizzare gli strumenti illustrati in aula nella propria realtà aziendale;
  • fornire un rapido riscontro rispetto alle criticità e ai vantaggi derivanti dall'applicazione degli approcci analizzati;
  • offrire un feedback concreto alla propria azienda circa i frutti ottenuti dall'investimento in formazione.
il coaching aziendale (guida)
prevede: 
1)       la realizzazione dei progetti per ogni singola responsabilità (fase progettuale)
Ogni responsabile verrà guidato nella realizzazione del progetto di lavoro relativo alla propria area di competenza.

2)       la pianificazione degli obiettivi per ogni area di competenza (fase progettuale)
Individuare e pianificare degli obiettivi raggiungibili sarà uno dei compiti principali che ogni responsabile deve essere in grado di garantire, per il raggiungimento della mission aziendale.

3)       il controllo di gestione delle varie competenze (fase di controllo) 
È la fase in cui ogni progetto si sviluppa e si concretizza,  in corso d’opera viene controllato per valutarne l’andamento ed eventualmente apportare delle correzioni.

4)       l’analisi dei lavori svolti e della managerialità acquisita (fase di analisi)
Periodicamente verranno fatte delle analisi dei lavori svolti per comprenderne l’efficacia in funzione degli obiettivi, e delle capacità sviluppate o ancora da sviluppare.

5)       riconoscimento dei risultati raggiunti (gratificazione e incentivazione) 
E’ la fase in cui gli eventuali risultati raggiunti verranno premiati e si riconosceranno i meriti dello staff e dei responsabili. 


Il progetto di coaching aziendale, da svolgersi, direttamente in azienda, prevede cinque fasi che sopra abbiamo sintetizzato e che possono svilupparsi indipendentemente dal numero degli appuntamenti di coaching fissati.
https://www.facebook.com/netwell.antoniolombardi

Ecco di seguito le prime slide del percorso formativo:























Nessun commento:

Posta un commento